Campi elettromagnetici: come proteggersi?

Campi elettromagnetici: come proteggersi?

Chi non ha mai sentito parlare di elettrosmog? E' un termine usato per descrivere qualsiasi fenomeno connesso all'inquinamento artificiale da campi elettrici o magnetici.

Tutti i dispositivi elettrici producono onde elettromagnetiche. Motori, apparecchiature elettroniche, trasmettitori AM o FM (radio), forni, macchine da produzione, stazioni di trasmissione TV o cellulari, generano campi elettrici e magnetici potenzialmente pericolosi. 

Spesso i media trattano i temi legati alla tutela ambientale e alla prevenzione sanitaria, in relazione ai possibili effetti nocivi generati dall’esposizione a campi elettrici e/o magnetici. Da parte sua il mondo scientifico si è prodigato nella ricerca e discussione, senza risultati certi.

Quello che è certo, però, è che ognuno di noi, in qualsiasi posto di trovi, può essere sottoposto a campi elettromagnetici intensi, inoltre la rapida diffusione della telefonia cellulare e il moltiplicarsi, all'interno delle città, di antenne e di stazioni radio hanno rafforzato l'interesse nei confronti dell'argomento anche da parte dell'opinione pubblica e delle associazioni di difesa dei diritti dei cittadini. 

Per monitorare la frequenza dei campi elettromagnetici dobbiamo sapere che esistono tre tipologie di misurazioni: a banda stretta, a banda larga con strumento portatile, in continuo.

I differenti analizzatori di frequenza SecurSCAN sono in grado di analizzare le varie frequenza e monitorare ad esempio i campi prodotti da:

  • stazioni di trasmissione che coprono l'intero territorio (antenne televisive, impianti radiofonici o stazioni radio base per telefonia mobile),
  • fili elettrici percorsi da corrente (in generale),
  • elettrodomestici, utensili (in ambito domestico),
  • macchine da lavorazione (in ambito industriale),
  • trasformatori a frequenza industriale,
  • dispostivi medicali o di diagnosi (in ambito sanitario).

Inoltre le cliniche ospedaliere o sale operatorie sono ambienti particolarmente delicati per la nostra salute. I dispositivi medicali sono strumenti sensibili ai campi elettromagnetici e i pazienti necessitano di essere difesi da qualsiasi rischio di elettrosmog.

I misuratori di campo SecurSCAN possono essere usati, quindi, sia come analizzatori di frequenza per eventuali campi magnetici nocivi, ma anche come sistema di monitoraggio costante, stabilendo delle soglie di allarme al superamento del limite consentito.

Richiedi informazioni su questo prodotto